MoonlightMenuValcasiesMenuTrentinoMenu

log in

Razzo Patelli e carica dei 1200 alla Stralivigno

Vota questo articolo
(0 Voti)

Alla super partecipata Stralivigno svoltasi oggi nel “Piccolo Tibet” - celebrando la 20.a edizione con oltre 1200 partecipanti e un caldo sole a riscaldare l’atmosfera - Lucien Epiney dedica la vittoria al Venezuela, con a campeggiare sulla canotta la scritta: “Hands off Venezuela” (Giù le mani dal Venezuela), per le difficili condizioni in cui versa il paese sudamericano: “Terza volta per me alla Stralivigno, lo scorso anno ho concluso secondo ma questa volta ce l’ho fatta. Mi è andata bene perché il primo ha avuto un imprevisto. Era il mio giorno”. Lo svizzero è infatti “nato con la camicia” perché l’atleta di Sondalo Massimiliano Zanaboni a tre chilometri dal traguardo aveva la vittoria in tasca, potendo contare su 40 secondi di vantaggio, ma una caduta in località Tagliede lo ha fermato. Epiney l’ha così avuta vinta su Stefano Sansi e Michele Azzoni in una Stralivigno che, per festeggiare il ventennale, ha allestito uno scenografico passaggio in centro tra la folla festante che ha accolto i corridori.

Tra le donne strada spianata per Eliana Patelli – autrice di un tempo superlativo – in allenamento a Livigno come tanti altri atleti per preparare la stagione agonistica: “Per me qui è sempre casa, ci tenevo a far bene perché sono dieci anni che mi alleno a Livigno, l’ho corsa nel 2016 ed oggi ho impiegato quasi tre minuti in meno. Cos’è Livigno per un atleta? Tranquillità e serenità e la sicurezza che serve ad un atleta, qui c’è tutto ciò che serve, il cibo buono e l’aria buona, insomma tutti gli ingredienti per preparare al meglio la propria disciplina”. La bergamasca non ha lasciato scampo a Simona Fazzini ed Elena Lanfranconi, attardate di una decina di minuti circa.

In gara anche le staffette, con gli atleti ad affrontare 10.5 chilometri ciascuno dei 21 complessivi, dove i toscani Angelo Rocco Pezzuto e Giorgio Scialabra sono finiti davanti a Francesco e Claudio Guglielmetti: “La gara è andata bene – afferma Pezzuto. - Volevamo fare un bel fine settimana di allenamento qui a Livigno ed abbiamo unito un po’ il tutto con un’ottima prova”. Terza la coppia composta da Christian e Davide Lucchini. Dodicesima invece l’attesa staffetta della campionessa del biathlon (un oro, un argento e quattro medaglie di bronzo ai Mondiali) Kaisa Leena Mäkäräinen, praticamente appaiata alla bergamasca prima del cambio, la quale correva assieme al fidanzato Jarkko Siltakorpi. In attesa di sapere se un cambio partner è all’orizzonte… queste le parole della finlandese: “Mi sono divertita, starò qui per una settimana non a full training, stavo cercando su internet “cosa succede a Livigno” e così ho scelto di partecipare in staffetta assieme al mio ragazzo. Non ho mai gareggiato in un evento di corsa di questa portata, nemmeno in Finlandia”.

Livigno è il paradiso dell’altitude training e molti atleti hanno gareggiato alla “Stra” come completamento della propria preparazione o tappa della stessa. Erano presenti svariati protagonisti del Team Livigno come il biatleta Thomas Bormolini, 7° in staffetta con un amico: “Test di preparazione per me, sono soddisfatto. Ho migliorato il tempo di tre anni fa”, l’ironman Giulio Molinari (8°): “Periodo di allenamenti sia qualitativi che quantitativi, prova molto tirata e svolta con atleti preparati. Gareggerò prima in Polonia e poi in Svezia, prima dell’Icon a Livigno”, e Rudy Zini (12°): “Il nuovo percorso mi è piaciuto molto, è stata dura, c’era abbastanza caldo ma comunque c’era un po’ di vento. Fortunatamente non c’era da sparare altrimenti non avrei preso nessuno!” Si chiude così una bella pagina di podismo in terra livignasca, e prossimamente verrà inaugurata anche la pista di atletica nuova di zecca nata nei pressi del Centro Aquagranda Active You, ampliando il parterre di strutture sportive a disposizione dei migliori atleti del mondo nel paradiso dell’allenamento in quota.

Info: www.stralivigno.it o alla pagina facebook.com/stralivigno

21K maschile

1 Epiney Lucien Switzerland Sui 01:16:52; 2 Sansi Stefano G.S. C.S.I. Morbegno Ita 01:18:55; 3 Azzoni Michele Atl. Lecco-Colombo Ita 01:19:56; 4 Varis Kari Ylikuntomatkat Fin 01:20:30; 5 Majori Andrea Atl. Alta Valtellina Ita 01:21:02; 6 Gala Fabio Atletica Brescia Ita 01:21:03; 7 Beltrame Tobia Caivano Runners Ita 01:21:30; 8 Molinari Giulio Run Card Ita 01:21:48; 9 Rocchi Marco Atletica Mds Ita 01:22:16; 10 Penone Michele G.P. Santi Nuova Olonio Ita 01:24:18

21K femminile

1 Patelli Eliana La Recastello Radici Ita 01:30:56; 2 Fazzini Simona Premana Ita 01:38:15; 3 Lafranconi Elena Run Card Ita 01:41:34; 4 Aprile Katia Asd Castelraider Ita 01:42:51; 5 Giana Marcella G.S.A. Cometa Ita 01:44:05; 6 Bizzozero Valeria G.A.P. Saronno Ita 01:44:27; 7 Tedesco Ilaria Run Card Ita 01:45:49; 8 Ferro Giorgia Maremontana A.S.D. Ita 01:46:28; 9 Hansen Dina Erika Nesoden If Nor 01:46:57; 10 Mazzucchelli Paola Atl. Paratico Ita 01:47:19

Staffette

1 Pezzuto Rocco Angelo/Scialabba Giorgio - G.P.Parco Alpi Apuane Ita 1:18:50; 2 Guglielmetti Francesco/Guglielmetti Claudio - Guglie Brothers Ita 1:19:21; 3 Lucchini Christian/Lucchini Davide Ita 1:21:42; 4 Colangelo Mirko/Villa Andrea - Gruppo Ethos Running Ita 1:21:56; 5 Cusini Christian/Cusini Nicolò Ita 1:22:22; 6 Bertini Simone/Compagnoni Elisa Ita 1:23:07; 7 Sosio Mattia/Bormolini Thomas Ita 1:26:08; 8 Dusci Riccardo/Mandelli Stefano - Marathon Club Ita 1:27:22; 9 Barbieri Marco/Barbieri Francesco - Atletica Alto Lario Ita 1:27:47; 10 Diotti Davide/Treachi Bruno - Atletica Brescia Ita 1:28:36

Italian English Finnish French German Norwegian Russian Spanish Swedish

Log in or create an account

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.