log in

  

MoonlightMenuVal Casies 2023TrentinoMenu

 

LA DOBBIACO-CORTINA FA GIÀ SOGNARE I FONDISTI DI OGNI NAZIONE

Vota questo articolo
(0 Voti)

Ciao ciao estate, l’arrivo della stagione autunnale riempie il cuore di gioia per i fondisti che tra pochi mesi possono toccare di nuovo con mano la neve fresca. Per molti appassionati degli sci stretti la Granfondo Dobbiaco-Cortina del prossimo 4-5 febbraio rappresenta un appuntamento imperdibile, un evento che appartiene alla storia delle due straordinarie località dal 1977. È tempo dunque di salire in soffitta, spolverare gli sci e prepararsi al meglio per la granfondo immersa nel meraviglioso paesaggio Patrimonio Mondiale Unesco.
La Val di Landro è la valle stretta e lunga che collega la Val Pusteria con Cortina d'Ampezzo tutta da scoprire, tra le più selvagge delle Dolomiti. Fra circa quattro mesi l’affascinante Val di Landro nel comune di Dobbiaco sarà la nuova location di partenza della 46.a Granfondo Dobbiaco-Cortina.
46 come il numero a vita consegnato al leggendario pilota di MotoGp Valentino Rossi. Senza motore ma con lo stesso brio con cui sfrecciava il campione sulle due ruote, i fondisti scivoleranno dolcemente in direzione Dobbiaco, lasciandosi alle spalle l’incantevole Vista Tre Cime, punto panoramico e simbolo della storica gara molto apprezzata dai fondisti di ogni nazione. Si sfiorerà successivamente il Lago di Dobbiaco, al confine tra i Parchi Naturali Fanes-Senes-Braies e Tre Cime e anch’esso scelto da molti escursionisti, ciclisti e sciatori per il paesaggio naturale incontaminato, circondato dalle maestose montagne. Giro di boa e a gran velocità si prenderà di nuovo la direzione di Cortina passando per il Lago di Landro, la Val Fonda e Carbonin, fin su al Passo Cimabanche. Si scenderà a Ospitale e, attraverso le gallerie della vecchia ferrovia, si raggiungerà Fiames per poi lanciarsi verso il traguardo in centro a Cortina, nel piazzale dell’Autostazione dopo 42 km. Il chilometraggio sarà identico per entrambe le giornate di gara, sabato 4 febbraio si scierà in tecnica classica e il giorno dopo in skating.
Se le temperature ormai non sono più quelle estive, rimane però ancora valida la tariffa dei mesi più caldi: fino a venerdì la quota per la gara ‘Classic’ sarà di 80 Euro e quella ‘Skating’ di 65 Euro, invece l’iscrizione per la combinata è fissata a 145 Euro. Coloro i quali sceglieranno la ‘combo’ riceveranno in omaggio un bellissimo gadget targato Dobbiaco-Cortina.
Sul sito è disponibile inoltre la prevendita del poster ufficiale della 46.a edizione, dove appaiono gli inconfondibili campanili di Dobbiaco e Cortina d’Ampezzo e sullo sfondo la silhouette delle celeberrime Tre Cime di Lavaredo.
Info: www.dobbiacocortina.org 

itenfifrdenoruessv

Log in or create an account

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.