MoonlightMenuValcasiesMenuNEWTrentinoMenu

log in

IL TEAM FUTURA ALLA DOBBIACO-CORTINA

Vota questo articolo
(0 Voti)

La Granfondo Dobbiaco-Cortina, domenica scorsa, ha offerto uno spettacolo unico in una giornata concentratissima con ben quattro gare in programma. Le prime due erano riservate al circuito Visma Ski Classics, previste originariamente al sabato e slittate al giorno seguente a causa delle abbondanti nevicate che da venerdì sera hanno imbiancato e creato disagi al percorso lungo la ‘Ferrovia delle Dolomiti’. Il comitato organizzatore è stato costretto, a causa dell’elevato rischio valanghe, a riprogettare interamente il tracciato. Per il Team Futura Trentino Alta Quota, la seconda tappa del circuito Visma Ski Classics ha visto una buona prova di squadra, con Manuel Amhof 46° e migliore dei suoi nella gara elite uomini, seguito a ruota da Evgeniy Dementiev, 52° al traguardo inedito nella ‘Nordic Arena’. Poco distanti anche Riccardo Mich 65° ed il fratello Stefano Mich 71°, con alle loro spalle Marco Mosconi 83° e Marco Crestani 86°. La ciliegina sulla torta della Dobbiaco-Cortina per il Team Futura Trentino Alta Quota l’ha messa, poco dopo, Julia Kuen: la giovanissima altoatesina è riuscita a conquistare un podio meritato chiudendo la sua prova in terza posizione nella 30 km skating: “È stata una prova dura, la pista era morbida e ho dovuto spingere tanto. La mia è stata una bella gara, sono soddisfatta”. A caratterizzare e rendere ancora più bella la gara, oltre al risultato ovviamente, è stato lo scenario che si è palesato davanti agli occhi degli atleti: “Il paesaggio dopo le nevicate degli scorsi giorni è bellissimo. Sono davvero molto contenta e felice di questo terzo posto”. Infine un commento sul nuovo tracciato, che non ha visto il tradizionale arrivo nel centro di Cortina: “A me è piaciuto il nuovo percorso della Dobbiaco-Cortina. Avrei preferito ovviamente arrivare a Cortina con la salita seguita dalla discesa, ma anche questo arrivo alla ‘Nordic Arena’ è stato fantastico, molto difficile”. Ottimo sesto posto in skating per l’altra giovanissima del Team Futura, Thea Schwingshackl, mentre tra gli uomini c’è da segnalare il buon 30° posto di Sonny Stauder, sempre nella 30 km in tecnica libera. Team Futura Trentino Alta Quota che ha saputo ben destreggiarsi anche nella 30 km in tecnica classica, con il 32° posto finale di Flavio Pellegrin, il 47° di Mauro De Biasio e il 49° di Andrea Maria Longo. Tra le donne invece gareggiavano due ragazze impegnate in un progetto davvero ammirevole, denominato ‘Skiing for pigs’, che Team Futura ha preso sotto la propria ala protettrice fornendo loro l’abbigliamento di squadra: si tratta dell’impegno portato avanti da Esther Kef ed Eleonora Orlandi, rispettivamente 10.a e 11.a al traguardo, nella sensibilizzazione contro gli allevamenti intensivi nel mondo. Corrono portando in gara il simbolo di questa lotta, ovvero Mirko, il primo ‘maialino sciatore’ il cui slogan è ‘NO MEAT FROM HELL’. Ora la testa andrà tutta alla Marcialonga dove il Team Futura Trentino Alta Quota darà ancora battaglia, ma guardando alla Dobbiaco-Cortina si può solo esclamare: ‘Bravi ragazzi!’ - Info: www.teamfutura.it

Italian English Finnish French German Norwegian Russian Spanish Swedish

Log in or create an account

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.