MoonlightMenuValcasiesMenuTrentinoMenu

log in

Articoli filtrati per data: Martedì, 13 Agosto 2019

Marcialonga Coop secondo Rosalia Zanoner

Diciassette anni fa Marcialonga aggiunse allo sci di fondo anche la corsa, e Rosalia Zanoner, ora ‘senatrice’ della Marcialonga Coop che andrà in scena con la 17.a edizione il 1° settembre, colse la palla al balzo: “Mi ricordo che fu un’esperienza unica per noi appassionati del percorso di Moena. Era la prima volta che facevo tutti quei chilometri, passando per il paese, perché allora il tracciato era diverso, non era come adesso. È stato bellissimo, da quella volta le ho fatte tutte e sedici, la prossima sarà la diciassettesima”.

Rosalia Zanoner ha 68 anni e si allena tre volte alla settimana, con durata di allenamento variabile: “La domenica faccio un allenamento più lungo, durante la settimana in genere mi alleno dalle 18, ma quando il tempo è variabile corro sul tapis roulant per circa 50 minuti”. Della Marcialonga Coop Rosalia ha tantissimi bei ricordi, uno solo negativo: “Quello di due anni fa, quando mi sono dovuta fermare per dei tremendi crampi. L’ho portata a termine, ma ho segnato il mio peggior tempo”.

Alla partenza da Moena la senatrice si trova al via con gli altri senatori: “Ci sono anche dei fan che vengono a seguirmi, non tanti ma ci sono. Corro da vent’anni, ho iniziato con mio marito il quale mi diceva “dai, andiamo a fare una corsa qua e là!”, “dai che proviamo la mezza maratona!”. Avrò partecipato ad una ventina di maratone, e di mezze anche di più. La più bella è stata quella di New York. Altre maratone particolari cui ho partecipato sono quelle di Amsterdam e di Berlino. Ne ho corse diverse anche qui in Italia, e il mio record personale di maratona (2h56m) lo registrai in Emilia Romagna. Quello di mezza maratona, invece, (1h22m) a Frangarto, avevo più di cinquant’anni”.

Ma quali sono le peculiarità di Marcialonga Coop? “Che si è tutti insieme, si conosce gente, si scambiano due parole mentre si corre, se hai bisogno ti offrono da bere, mi è capitato di trovarmi in queste situazioni… e poi quando arrivi è proprio da commuoversi!”. Il percorso è mutato nel corso degli anni… “adesso con l’arrivo in centro lo trovo più faticoso rispetto a prima, c’è anche un po’ di salita, prima c’era la discesa e l’impressione era quella di arrivare prima. Ad ogni modo, quando arrivi alla Pieve di Cavalese ormai capisci che manca poco, anche se sei abbastanza stanca”.

Il ruolo di senatrice non è ‘eterno’, ma Rosalia Zanoner proseguirà finché salute e gambe glielo permetteranno: “Spero di arrivare almeno alla ventesima edizione per festeggiare. Se tutto procede bene come adesso, perché no? Corro anche d’inverno perché sciare non mi piace, ma seguo sempre Marcialonga in televisione oppure vado a Moena per seguire qualche passaggio della ski-marathon”. Da appassionata di corsa, Rosalia ha un debole per la podistica Coop: “Per me è la più bella. La consiglio a tutti perché si vive un’esperienza meravigliosa grazie al tifo, all’organizzazione… ma soprattutto per la gente, alla linea di partenza non ci sono differenze, si è tutti alla pari, anche se parto tra i senatori. Essere senatrice è un onore, spero davvero di correre l’edizione del ventennale”. Iscrizioni aperte a 35 euro entro il 30 agosto (40 euro solo sabato 31 agosto).

Info: www.marcialonga.it

  • Pubblicato in Altro
Sottoscrivi questo feed RSS
Italian English Finnish French German Norwegian Russian Spanish Swedish

Log in or create an account

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.