MoonlightMenuValcasiesMenuTrentinoMenu

log in

Articoli filtrati per data: Venerdì, 22 Marzo 2019

Sfide sopraffine sull’Alpe di Siusi

La settima edizione della Mezza Maratona Alpe di Siusi avrà luogo a Compatsch in Alto Adige il 7 luglio, ma all’interno della stessa manifestazione che ad oggi ha superato quota 200 partecipanti – ricordando il numero chiuso di 700 atleti – ve n’è un’altra dall’importante significato: una corsa in staffetta per un progetto di beneficenza, il cui ricavato sarà donato all’organizzazione Run For IOV (Istituto Oncologico Veneto). La squadra verrà composta da pazienti ed ex pazienti oncologiche, personale medico e una operatrice dello IOV che dovranno percorrere 1 km ciascuno. Il progetto nasce su iniziativa di Sandra Callegarin, una paziente dell'Istituto Oncologico Veneto di Padova, accortasi di aver trovato nella corsa uno sprone e una cura, una fonte di energia per combattere e, una volta superata la malattia, decise di tradurla in una iniziativa per lanciare un messaggio di speranza e promuovere la raccolta di fondi per la ricerca sul cancro. Il progetto di vita di Sandra Callegarin proseguirà alla settima edizione della Mezza Maratona Alpe di Siusi, in una delle zone dolomitiche più interessanti per praticare sport e immergersi nella natura, regalandosi un’esperienza unica all’interno di un paesaggio alpino d’impareggiabile bellezza. Il “Green Event” certificato dalla Provincia Autonoma di Bolzano e organizzato da Alpe di Siusi Marketing e dall’associazione sportiva dilettantistica L.G. Schlern Raiffeisen, offre un percorso di 21 km e 601 metri di dislivello, ricordando che per iscriversi bisognerà saldare la quota di 40 euro entro il 23 giugno, completando l’abbinata “Ski & Run” per chi avesse disputato la Moonlight Classic di sci di fondo al chiar di luna. Una zona troppo bella per non essere vissuta appieno, per questo il comitato organizzatore riserva allettanti pacchetti vacanza con anche la possibilità di allenarsi in vista del contest del 7 luglio. Insomma, gli ingredienti ci sono tutti per regalare una settima edizione da incorniciare a tutti gli appassionati di podismo all’aria aperta.

Per info ed iscrizioni: http://running.seiseralm.it

  • Pubblicato in Altro

GF Master Tour conclude la stagione

La stagione dello sci nordico del Gran Fondo Master Tour si è conclusa. Il circuito dedicato ai fondisti italiani che raggruppa le migliori manifestazioni d’Italia ha dato vita a sfide elettrizzanti, alcune di esse limitate dalla scarsità di fiocchi innevati ma non per questo rese meno entusiasmanti dai vari comitati organizzatori, che con passione si sono impegnati anima e corpo nel realizzare le ski-marathon, non senza difficoltà: “Come organizzatori capiamo le difficoltà di organizzare al giorno d’oggi – afferma il responsabile del Gran Fondo Master Tour Andrea Buttaboni - vogliamo comunque guardare al futuro con positività elogiando tutti i comitati organizzatori e chi si prodiga a lavorare sullo sci di fondo. Dai volontari, alle APT, a chi realizza le piste, a loro va fatto un enorme elogio per come si sono adoperati in condizioni proibitive”. I protagonisti hanno così potuto sfilare alla Moonlight Classic sull’Alpe di Siusi, alla Marcialonga di Fiemme e Fassa, alla Gran Fondo in Val Casies, alle Viote sul Monte Bondone e in Val Ridanna, giungendo lo scorso weekend ad affrontare l’ottava edizione della Base Tuono Marathon, gara di 30 chilometri in tecnica libera nel magnifico scenario di Passo Coe sulla trentina Alpe Cimbra. La gara è stata organizzata dal Gronlait Orienteering Team ed ha visto affrontarsi gli atleti del Team Futura e i fondisti appartenenti ai vari Gruppi Sportivi militari. E il biatleta delle Fiamme Oro Pietro Dutto l’ha spuntata ancora una volta dopo il successo in Val Ridanna, prendendo il largo sul pur ottimo atleta del Team Futura Julian Brunner e su Lorenzo Busin. Quarto Augusto Celon e quinto il compagno di squadra di Brunner, Stefano Mich. Tra le donne Marta Gentile si è confermata formidabile, andando a prendersi la vittoria e il Gran Fondo Master Tour davanti a Roberta Piron e Paola Leonardi. Marta Gentile e Julian Brunner “numeri 1” a Passo Coe per quanto riguarda le categorie femminile e Uomini1, mentre nelle restanti Lorenzo Andreolli (SC Brentonico) si è imposto tra gli U2, Marco Mosconi (Sci Fondo Val di Sole) tra gli U3 e Paolo Sommavilla e Francesco Mich - entrambi atleti del Team Futura – a primeggiare nelle categorie Uomini 4 e 5. I vincitori assoluti ritireranno i premi sabato 23 marzo a Malga Millegrobbe a partire dalle ore 15, con la premiazione conclusiva della 15.a edizione, alla quale sono tutti invitati, come afferma il responsabile del challenge Andrea Buttaboni: “Il bilancio parte dal fatto che due gare su otto non si sono potute svolgere. Sono dispiaciuto di ciò, anche se siamo riusciti a recuperare la Base Tuono Marathon e questa è una notizia positiva. Speriamo che il prossimo inverno sia migliore e tra pochi giorni parleremo già di futuro, sarebbe bello sconfinare all’estero facendo entrare nel circuito qualche prova straniera non molto distante da noi. La novità del punteggio da Coppa del Mondo ha reso molto più meritocratico il Gran Fondo Master Tour, senza contare la suddivisione pressoché perfetta delle varie fasce d’età, con una partecipazione di circa il 20% di atleti in ognuna delle cinque categorie. Vi aspetto sull’Alpe Cimbra”.

L’aggiornamento delle classifiche viene stilato entro i tre giorni successivi allo svolgimento di ciascuna Gran Fondo e pubblicato sul sito: www.mastertour.org

Nella foto: Sara Pellegrini vincitrice Moonlight Classic 2019

Sottoscrivi questo feed RSS
Italian English Finnish French German Norwegian Russian Spanish Swedish

Log in or create an account

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.
Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.